Questo sito utilizza servizi di statistiche esterni alla struttura. I servizi di statistiche utilizzano cookie per elaborare i propri dati. L'utente può disattivare i cookie modificando le impostazioni del browser.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Informativa estesa. Continuando ad utilizzare il nostro sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. 

Registro Eredità Immateriali

151
Performance Musicali di Laura Mollica
REI - Libro delle espressioni
10-06-2011
Espressione musicale
Palermo
Palermo
L'attività professionale di Laura Mollica, dopo i primi esordi da “enfant prodige", comincia all’età di quattordici anni, grazie all’incontro con i grandi nomi del panorama artistico e culturale siciliano: il poeta Ignazio Buttitta, la cantante Rosa Balistreri, il cantastorie Ciccio Busacca, che affianca, in numerosi recital.
Oggi Laura Mollica è considerata dalla critica nazionale ed internazionale l’erede spirituale della grande Rosa Balistreri e dal 1980 svolge un’intensa attività concertistica, promuovendo la musica popolare siciliana in tutto il mondo. Diretta da registi come Orazio Costa, Roberto Guicciardini, Antonio Calenda, Carlo Quartucci e Paolo e Vittorio Taviani (“Kaos” Palma d’Oro al Festival di Cannes), collabora con il Teatro Stabile di Palermo, il Teatro Stabile di Catania, l’Istituto Nazionale del Dramma Antico…
Le tournèe all’estero iniziano nel 1984, quando, in occasione delle Olimpiadi di Los Angeles, è invitata a rappresentare la Sicilia, con una serie di concerti, tenuti presso “Casa Italia” a Beverly Hills. Ritorna ancora negli Stati Uniti, esibendosi a New York, Detroit, Filadelfi e in Australia, Canada, Sudafrica, Messico, e in molte altre città Europee (Parigi, Monaco, Bruxelles). Collabora con la coreografa tedesca Pina Bausch, per l’allestimento di “Palermo-Palermo”, e con il danzatore-coreografo Daniel Esralov, fondatore dei “Momix”, per la realizzazione del 381° Festino di S. Rosalia, musiche di Mario Saroglia.
Tra i premi ricevuti si segnalano il premio internazionale Il Castello d’Argento in occasione delle celebrazioni per l’Anno Internazionale dei Giovani, promosso dall’Assemblea Generale dell’ONU, l'Attestato di Benemerenza Culturale Associazione siciliani nel mondo, il Premio Rosa Balistreri; il Premio di Cultura Città di Monreale Accademia siculo-normanna.
Ha collaborato con prestigiosi enti musicali siciliani (Ente Autonomo Teatro Massimo di Palermo, Amici della Musica, Ente Autonomo Orchestra Sinfonica Siciliana) e ha partecipato con Giorgio Albertazzi, all’inaugurazione virtuale del Teatro Petruzzelli di Bari, dopo il rogo che lo ha quasi completamente distrutto.
Ampiamente apprezzata negli ambienti musicali accademici, è stata invitata a condurre un corso sul canto etnico, presso il Conservatorio V. Bellini di Palermo e una lectio magistralis sul canto popolare presso l'Università di Palermo. Ha co-diretto le rassegne di musica etnica “Suoni d’Inverno” e “L’Isola Possibile”.
E’ stata interprete della suite etno-cameristica di Giuseppe Greco 'e tornu a cantari, omaggio ad Alberto Favara, nell’ambito della Rassegna di Musica Antica dell’Associazione “Antonio il Verso”. Insieme hanno realizzato il cd “La Vuci Mia” suite per strumenti e voce ispirata a frammenti della musica popolare siciliana. Nel 2009, in rappresentanza dell'Italia, risulta tra i vincitori del festival etnomusicale "Melodie d'Oriente" che si svolge a Samarcanda (Uzbekistan), sotto l'alto patrocinio dell'UNESCO. E’ Presidente e Direttore Artistico dell’Associazione Culturale Officina dell’Arte.
-
L'attività professionale di Laura Mollica, dopo i primi esordi da “enfant prodige", comincia all’età di quattordici anni, grazie all’incontro con i grandi nomi del panorama artistico e culturale siciliano: il poeta Ignazio Buttitta, la cantante Rosa Balistreri, il cantastorie Ciccio Busacca, che affianca, in numerosi recital.
Oggi Laura Mollica è considerata dalla critica nazionale ed internazionale l’erede spirituale della grande Rosa Balistreri e dal 1980 svolge un’intensa attività concertistica, promuovendo la musica popolare siciliana in tutto il mondo.
Di forte presenza scenica, la voce di Laura Mollica riesce ad evocare l'atmosfera del “canto tradizionale” senza alcuna difficoltà e, nello stesso tempo, a riproporre in chiave moderna le inflessioni sonore tipiche della tradizione.
Sia accompagnata dall'orchestra che con la sola chitarra, Laura Mollica riesce ad esprimere tutta la “sicilianità” del canto, interpretando liberamente il repertorio storico che Alberto Favara aveva raccolto tra la fine dell’800 e i primi del ‘900 sul territorio siciliano, alla ricerca di melodie e canti che esprimessero la più autentica concezione del mondo e della vita della gente di Sicilia, e che la famosa Rosa Balistreri, cantastorie siciliana, aveva diffuso dagli anni '70 nel panorama musicale italiano ed europeo.
Il canto di Laura Mollica si pone come momento di ricerca tecnica ed espressiva che non rifugge mai dai più ardui melismi, come fioritura ornamentale della melodia, ma sa anche rarefarsi per diventare puro suono. Nel dialogo appassionato con la sua chitarra Laura Mollica si fa interprete dolce, graffiante e sensuale della grande musica del Mediterraneo, attraverso i suoi ritmi, le cadenze, i modali.
Modestini, Mario e Laura Mollica. 1995. Stabat Mater: misteri, canti e leggende della passione. Piece di etnotesti, orchestra Organicum da camera siciliano, direttore Mario Modestini. Palermo: Associazione culturale Officina dell'arte, 1 videocassetta VHS, 45 min.
Mollica, Laura e Mario Modestini. 1993. Ballate, preludi e Canti di Sicilia. Palermo: Associazione culturale Officina dell'arte.
Elenco degli Spettacoli:
La vuci mia
Suite per voce e strumenti su frammenti della tradizione popolare siciliana (omaggio ad Alberto Favara)
Progetto musicale di Giuseppe Greco. Con Laura Mollica. Produzione “Officina dell’Arte”.
Cialoma
Etnotesti di cielo, di mare, di terra e di sale
Un percorso attraverso i miti, le leggende sul mare, i canti di antica tradizione orale, eseguiti da Laura Mollica a voce libera e da una piccola formazione cameristica diretta da Giuseppe Greco.
Scritto ed interpretato da Laura Mollica. Musiche di Giuseppe Greco. Produzione “Officina dell’Arte”.
 
Canti e storie della Vicarìa
Piece di etnotesti
Il racconto della Vicaria è narrato per frammenti dei canti dei carcerati,
Scritto ed interpretato da Laura Mollica. Musiche di Giuseppe Greco. Produzione “Officina dell’Arte”.
 
U pueta e l’amuri
Omaggio alla poetica amorosa di Ignazio Buttitta
Dieci poesie d’amore di Ignazio Buttitta.
Progetto musicale di Laura Mollica.. Testi di Ignazio Buttitta. Orchestrazioni di Giuseppe Greco. Produzione “Officina dell’Arte”.
 
Ciatumè
Recital di canti popolari siciliani
Un omaggio alla grande tradizione musicale siciliana e agli interpreti che l’hanno resa celebre, prima fra tutti Rosa Balistreri, della quale Laura Mollica esegue i brani più conosciuti.
Canto Laura Mollica. Chitarra Giuseppe Greco. Percussioni Daniele Schimmenti. Produzione “Officina dell’Arte”.
 
Racconti
Scritto ed interpretato da Laura Mollica, “Racconti” è uno spettacolo che procede per frammenti del grande repertorio tradizionale siciliano. Produzione “Officina dell’Arte”.
 
Fimmini
É uno spettacolo-concerto che ripropone il grande repertorio di tradizione siciliana che vede la donna indiscussa protagonista.
Scritto ed interpretato da Laura Mollica. Musiche di Giuseppe Greco. Produzione “Officina dell’Arte”.
 
Laura Mollica promuove la musica popolare siciliana attraverso l’Accademia siculo-normanna e l’Istituto di Cultura Superiore del Mediterraneo).
Chiara Dell'Utri