Questo sito utilizza servizi di statistiche esterni alla struttura. I servizi di statistiche utilizzano cookie per elaborare i propri dati. L'utente può disattivare i cookie modificando le impostazioni del browser.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Informativa estesa. Continuando ad utilizzare il nostro sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. 

Registro Eredità Immateriali

197
Lamenti della Settimana Santa di Mussomeli
REI - Libro delle celebrazioni
16-10-2014
Repertori polivocali
Caltanissetta
Mussomeli
Ladate; lamentanze; parti
In passato esistevano più squadre di lamentatori, ciascuna facente capo ad una confraternita laicale e spesso in reciproco antagonismo. In tempi recenti è venuto meno lo stretto rapporto tra squadra e confraternita.
Annuale
Settimana Santa
Devozionale
Lamentatori 
Comunità dei fedeli
I brani delle lamentanze vengono chiamati parti. L’esecuzione è sempre opera di gruppi maschili, generalmente denominati squadre, costituiti da cantori specializzati, detti anche lamentatori. A Mussomeli sono ancora attive quattro confraternite, ma solo due dispongono di squadre di lamentatori (oggi composte da giovani intenzionati a proseguire la tradizione). Il repertorio dei lamenti è qui costituito esclusivamente da testi in latino tratti da fonti liturgiche (Stabat Mater, Popule meus, Miserere ecc.).
I lamenti sono polivocali a più voci: a prima (la prima), si presenta schematica e poco sviluppata, concorre a realizzare, insieme con le due parti del coro, a secunna (la seconda) e u bbassu (il basso), una successione di triadi complete in posizione fondamentale. Alcuni brani presentano una terza parte corale dell’acuto, u falsittu (il falsetto) che si dispone all’ottava superiore rispetto al bassu. A essi si inframmezzano, e talvolta sovrappongono, i suoni di trombe e di grandi tamburi percossi con una mazza.
Bonanzinga, Sergio. 2002-2004. “Suoni e gesti della Pasqua in Sicilia” Archivio Antropologico Mediterraneo. Palermo. 5:7, pp. 181-190. 
 
Macchiarella, Ignazio. 1993. I canti della settimana santa in Sicilia, Palermo: Arti grafiche siciliane.
L'unica squadra che ha assicurato continuità alla tradizione è quella dell'Arciconfraternita del SS. Sacramento alla Madrice che raccoglie cantori provenienti prevalentemente dal mondo operaio e contadino. Da qualche anno si è aggiunto un nuovo gruppo formato da giovani che hanno appreso la tradizione dalle registrazioni sonore del passato e che si pongono oggi in velato antagonismo con la squadra della Madrice.
Laura Mattaliano

Lamento della Settimana Santa - lamentatori di Mussumeli - Settimana Santa in Sicilia e lamentazioni funebri - Nastroteca CRICD

Voci della Settimana Santa - audio 1 - Archivio Arca dei Suoni
Voci della Settimana Santa - audio 2 - Archivio Arca dei Suoni