Questo sito utilizza servizi di statistiche esterni alla struttura. I servizi di statistiche utilizzano cookie per elaborare i propri dati. L'utente può disattivare i cookie modificando le impostazioni del browser.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Informativa estesa. Continuando ad utilizzare il nostro sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. 

Registro Eredità Immateriali

201
Luoghi letterari e cinematografici di Montalbano
REIS - Libro degli Spazi Simbolici
16-10-2014
Spazi simbolici
Ragusa
Territorio provinciale
Ragusa
-
Gli adattamenti cinematografici dedicati alle indagini del Commissario Montalbano, tratte dai racconti di Andrea Camilleri, hanno diffuso ed esportato aspetti importanti della cultura siciliana, rendendo noti luoghi della Sicilia, per vari aspetti di notevole bellezza e interesse culturale, oggi meta di visitatori.
Esibiti e documentati attraverso una sapiente regia, questi luoghi, insieme ad aspetti tipici dell'identità e della cultura siciliana, sono divenuti memoria presente nell'immaginario degli Italiani: veri e propri spazi simbolici in cui entrano in gioco eventi e valori, materiali e immateriali, che attengono alla Sicilia e all'essere siciliani. L'autore del Commissario Montalbano, Andrea Camilleri, ha inscenato i suoi racconti in un mondo immaginario, frutto dell'unione dei più importanti angoli di località come Porte Empedocle, Sciacca, Menfi e altre città dell'agrigentino. I luoghi dell'opera letteraria (Vigata, Marinella, Montelusa, la Mannara, sono stati ricreati dal regista Alberto Sironi e dalla scenografo Luciano Ricceri in buona parte nella provincia di Ragusa. Altre scene sono state girate anche a San Vito Lo Capo (TP), Tindari (ME), Favignana e Siracusa.
Ragusa, Scicli, Modica, Comiso, Vittoria, Ispica e Santa Croce sono i Comuni che, insieme a molte residenze private, hanno arricchito, con la loro indiscutibile bellezza architettonica, la scenografia degli episodi della fortunata serie televisiva, che risulta un concentrato di colori, sapori e tradizioni tipiche della Sicilia.
Andrea Camilleri nasce nel 1925 a Porto Empedocle, in Sicilia. E' considerato universalmente uno dei migliori giallisti italiani. Il suo esordio nella narrativa è del 1978, quando viene pubblicato, a pagamento, il suo primo libro, intitolato Il corso della cose: si tratta di un insuccesso, che comunque non scoraggia le ambizioni letterarie di Camilleri. Nel 1980 pubblica invece con Garzanti Un filo di fumo, primo di una serie di romanzi ambientati in Sicilia a cavallo tra l'ottocento e il novecento, grazie al quale vince il suo primo premio letterario, a Gela. Nel 1992, dopo una pausa di ben 12 anni, riprende a scrivere, pubblicando La stagione della caccia, per Sellerio Editore. Si tratta del primo vero successo dell'autore siciliano, confermato poi con La forma dell'acqua, romanzo poliziesco con protagonista il Commissario Montalbano, il personaggio sicuramente più fortunato uscito dalla penna di Camilleri. Dal 1995 al 2003 le opere del narratore di Porto Empedocle diventano fenomeno di costume, grazie al grande successo di titoli come Il birraio di Preston e La mossa del cavallo. La serie Televiva del Commissario Montalbano lo consacra al grandissimo pubblico, aprendogli le porte alla vasta platea del piccolo schermo. Negli ultimi anni prosegue la prolifica attività di scrittore di Camilleri, con altri romanzi incentrati sulla figura del Commissario Montalbano (tra gli altri La vampa d'agosto e La pista di sabbia) e altri apprezzati lavori come Il tailleur grigio e Il casellante.
Laura Mattaliano

Camilleri Fans Club [ultima consultazione 27-04-2016]

Visit Vigata, Viaggia nei luoghi di Montalbano [ultima consultazione 10-09-2016]

Luoghi di Montalbano. Viaggio in Sicilia sulle orme di Montalbano [ultima consultazione 10-09-2016]

Tour di Montalbano [ultima consultazione 10-09-2016]